Come inserire i prodotti su Google Shopping dal gestionale

google shopping mexal Come inserire i prodotti su Google Shopping dal gestionale

Le vendite online sono ormai diventate un canale fondamentale per chi desidera avviare o espandere un business personale su Internet. Tuttavia, come spesso sottolineiamo, per avere successo nel commercio elettronico è essenziale disporre degli strumenti giusti per ottimizzare la gestione dei processi di vendita.

Riconoscendo questa necessità, il team di programmatori e sviluppatori di LINKWARE ha sviluppato un’applicazione innovativa, pensata per semplificare e potenziare le vendite online. Questa applicazione, LINKWARE Shop, è progettata per integrarsi direttamente con il tuo sistema gestionale aziendale, permettendoti di vendere efficacemente su piattaforme come Google Shopping.

Con LINKWARE Shop, la gestione delle vendite online diventa più efficiente e strategica. La piattaforma consente una sincronizzazione immediata del tuo catalogo prodotti con Google Shopping, assicurando che i tuoi articoli siano visibili e accessibili a un vasto pubblico online. Questo non solo incrementa la visibilità dei tuoi prodotti ma migliora anche le possibilità di conversione grazie alla presenza mirata nei risultati di ricerca di Google.

Inoltre, la gestione integrata offerta da LINKWARE Shop va oltre la semplice visibilità online. Permette di tracciare e analizzare le performance delle vendite, fornendo dati preziosi per ottimizzare strategie e campagne di marketing. Grazie a questa integrazione, puoi gestire le scorte, processare gli ordini e monitorare le spedizioni in modo centralizzato, migliorando l’esperienza di acquisto per i tuoi clienti.

L’espansione del tuo e-commerce non si limita a Google Shopping. Con l’evoluzione del commercio digitale, diventa sempre più importante esplorare altre piattaforme di vendita online. Un esempio è Amazon, dove la gestione delle vendite può essere notevolmente semplificata attraverso l’uso di un sistema gestionale aziendale. Per approfondire come ottimizzare le vendite su Amazon e integrarle con la tua strategia di e-commerce, visita questa pagina.

In conclusione, l’integrazione di strumenti come LINKWARE Shop nel tuo e-commerce rappresenta un passo significativo verso un’efficace strategia di vendita online, consentendoti di sfruttare al meglio le opportunità offerte dal commercio digitale.

Cos’è Google Shopping

Originariamente noto come Product Listing Ads, Google Shopping è un servizio offerto da Google che permette ai consumatori di ricercare, esaminare e comparare prodotti. Questi articoli vengono mostrati quando un consumatore usa Google per cercare un determinato prodotto.

Tali risultati possono essere visualizzati nella pagina principale dei risultati di ricerca o sotto la scheda dedicata allo shopping. Ad esempio, se un cliente cerca “scarpe da corsa rosse” su Google, potrebbe vedere annunci pubblicitari sponsorizzati in cima alla pagina dei risultati.

Per far uso di Google Shopping, i venditori devono utilizzare due piattaforme: Google AdWords e Google Merchant Center, oppure possono affidarsi al nostro prodotto LINKWARE Shop, che pubblicherà automaticamente i prodotti dal loro sistema di gestione direttamente sulla pagina di Google Shopping.

Cos’è Google AdWords

Google AdWords è il luogo in cui i rivenditori eseguono le loro campagne pubblicitarie che poi verranno pubblicate su Google. Consente il controllo di budget, offerte, impostazioni come posizione, pianificazione annunci e ottimizzazione in base alle informazioni sul rendimento degli annunci dall’account AdWords .

Cos’è Google Merchant Center

Google Merchant Center è il luogo in cui un rivenditore manterrà il “feed prodotto”, che include gli attributi dei prodotti in vendita . Tali attributi includono EAN, prezzo, colore e ISBN.

Guida introduttiva a Google Shopping

Per iniziare a vendere i tuoi prodotti su Google Shopping, se non l’hai già fatto, dovrai creare un account Google AdWords. Questo è un processo semplice che può essere eseguito utilizzando un accesso di Google. Successivamente, dovrai configurare un account Google Merchant Center. Anche questo è un processo semplice, se si ha dimestichezza con internet, che ti permetterà di inserire informazioni sulla tua attività e verificare il tuo sito web .

Il prossimo passo sarà caricare il tuo feed in formato testo o XML. Questo conterrà un elenco dei prodotti che vendi con i suoi attributi, inclusi attributi descrittivi come colore o marca, prezzo, identificatori di prodotto e informazioni di base come prezzo e disponibilità.

Dovrai inserire queste informazioni nel modo più accurato possibile, perché in caso contrario, il prodotto potrebbe non apparire e successivamente collegare i tuoi account Merchant Center e AdWords che può essere fatto nella sezione delle impostazioni di Google Merchant Center, che trovi sotto l’opzione Google AdWords nelle impostazioni.

LINKWARE Shop permette di vendere direttamente su Google utilizzando solo il gestionale aziendale

La procedura sopra descritta è facile e veloce, ma certamente se non l’hai mai eseguita ci vorrà tempo e molte prove prima che i tuoi prodotti siano visualizzati correttamente all’interno di Google Shopping.

Ma se vuoi veramente aumentare la tua visibilità online, devi assolutamente provare uno dei tanti gestionali esistenti pensati appositamente per Google Shopping.

Infatti, come dicevamo, Google ha ideato questa piattaforma per fornire delle risposte pertinenti fra i risultati di ricerca e ogni volta che un utente cerca qualcosa in rete attraverso il più famoso motore di ricerca ha la possibilità di accedere anche a degli annunci rivolti all’acquisto.

Ma che cos’è esattamente Google Shopping? E come funziona la vendita su questa piattaforma?

Come funziona Google Shopping

Parlando di annunci di Google Shopping, dobbiamo pensare al più grande negozio online all’interno del quale viene venduto di tutto.

Tutto però dipende dai prodotti caricati dagli inserzionisti e dal budget che questi ultimi mettono a disposizione per avere la possibilità di apparire fra le ricerche degli utenti.

A questo punto entra in funzione l’algoritmo di Google, che crea delle schede con le inserzioni. Google Shopping è fondamentale per dare più visibilità ad una azienda e ai suoi prodotti e per aumentare il fatturato aziendale con le vendite online, perché la scheda creata dal motore di ricerca comprende anche un’immagine in evidenza.

L’utente è davvero spinto a comprare più velocemente e più facilmente. Infatti ha a disposizione per la visualizzazione, oltre che la foto del prodotto, anche il prezzo. Cliccando sul prezzo compare un messaggio che invita l’utente a cliccare sul sito del produttore, invitandolo verso quello che ha un prezzo più conveniente.

Quali sono i dati su cui punta Google Shopping

Caricare un prodotto attraverso il gestionale per vendere direttamente su Google Shopping è una delle operazioni che sicuramente ottimizza il processo di vendita. Basta utilizzare uno dei programmi a disposizione ideati appositamente per la piattaforma di Google, per ritrovarsi a puntare su quei dati che lo stesso motore di ricerca prende in considerazione come informazioni da dare in via prioritaria agli utenti attraverso gli intenti di ricerca.

Il gestionale diventa parte fondamentale perché ti permette anche di fare un’analisi approfondita dei relativi dati e, caricando tutti questi dati sull’apposito software, puoi tenere sotto controllo tutto il processo.

Ma quali sono questi dati su cui bisogna puntare per avere la possibilità di vendere meglio attraverso Google Shopping?

  • Prezzo – innanzitutto si fa riferimento al prezzo e la sua importanza diventa sempre più rilevante se il tuo prodotto è simile a quelli della concorrenza. Se il tuo prodotto ha delle caratteristiche peculiari, può invece non essere altamente determinante.
  • Marca – Poi c’è la marca, che costituisce un elemento fondamentale da cui gli utenti sono attratti ed interessati durante la loro ricerca online.
  • Immagine – L’immagine aiuta l’utente a trovare subito il prodotto che sta cercando e invita a cliccare su di esso.
  • Categoria prodotto – Non bisogna dimenticare le categorie di prodotto perché queste aiutano a rendere la vendita più appetibile nei confronti di un determinato target.

Come ottimizzare il feed di Google Shopping

Il feed di Google Shopping va inteso come il catalogo di tutte le schede dei prodotti. Il colosso di Mountain View, con i suoi algoritmi, esamina proprio questo catalogo, lo analizza e sulla base delle schede in esso contenute decide se i prodotti in vendita sono pertinenti alle ricerche degli utenti.

Noi di LINKWARE abbiamo studiato il feed di Google Shopping in modo accurato e siamo riusciti ad ottimizzare e facilitare la gestione dei prodotti direttamente dal software gestionale aziendale.

Anche da questo punto di vista un programma gestionale piuttosto che un altro può fare veramente la differenza. Ecco perché abbiamo scelto di puntare principalmente sul software gestionale Passepartout Mexal (uno dei più utilizzati in Italia) perché ti aiuta a rendere questi processi automatici, senza perdere tempo e agendo con la massima facilità.

Indice

Tags