I 5 errori da non fare su PrestaShop

Prestashop è uno dei CMS più utilizzati per creare ecommerce e perché funzioni in modo corretto è fondamentale evitare errori che potrebbero compromettere le performance.

Da qualche anno, soprattutto dopo la pandemia da Covid-19, possiamo dire che stiamo assistendo ad una vera e propria ascesa degli acquisti online.

Anche in Italia gli e-commerce continuano a crescere sia di fatturato che di numero tanto che stiamo assistendo a un vero e proprio trend positivo da parte dei consumatori negli acquisti in rete.

Questo è dovuto sicuramente anche all’influenza di fattori particolari, come la limitazione degli spostamenti e poi l’accesso ad internet facile e veloce, soprattutto dai dispositivi mobili, come smartphone e tablet che grazie alle alte risoluzioni permettono di visualizzare in modo perfetto gli oggetti da acquistare.

In pochissimi clic direttamente da casa si può comprare praticamente di tutto, e non stiamo parlando solo di Amazon o di eBay.

Sempre più spesso ai nostri sviluppatori Linkware arrivano richieste di preventivi su misura perché anche le PMI hanno capito l’importanza di avere un ecommerce.

Per questo anche le aziende che si occupano delle vendite online si sono attrezzate con strumenti tecnici sempre più innovativi. Fra questi non possiamo fare a meno di ricordare PrestaShop, l’importante CMS spesso utilizzato per la realizzazione degli e-commerce.

Essendo Linkware agenzia web partner ufficiale di PrestaShop ci troviamo molto spesso a dover mettere mano ad ecommerce che funzionano male o che hanno grandi problemi ad indicizzarsi sui motori di ricerca perché sono stati realizzati in modo veloce e molto confuso.

Ecco perché la nostra agenzia cura nei minimi dettagli ogni singolo passaggio realizzando un negozio online in PrestaShop che rispecchino le reali esigenze del singolo cliente, fornendo ad ognuno personalizzazioni ed integrazioni tra ecommerce e i gestionali aziendali.

Ma a cosa bisogna stare attenti quando si usa PrestaShop? Ecco alcuni consigli che potrebbero rivelarsi utili soprattutto per non fare degli errori che potrebbero far funzionare male il nostro ecommerce.

Ecommerce PrestaShop: i 5 principali errori da non fare
(ma che in molti fanno)

1. I contenuti duplicati

Spesso gli e-commerce commettono gli errori di avere dei contenuti duplicati. Questo avviene soprattutto a causa della presenza di prodotti simili, che vengono replicati su più pagine. Si può comunque facilmente rimediare a questo problema usando per esempio i tag rel=canonical, che permettono al sito di indicare a Google qual è la versione originale di una pagina.

Inoltre si possono creare delle varianti di prodotto che assicurino anche una migliore user experience da parte degli utenti.

I contenuti duplicati non sempre sono un errore. Quando ad esempio pubblichiamo nella pagina del black Friday le offerte della settimana andiamo a prendere in automatico i prodotti scontati dalle rispettive pagine. In questo caso utilizzando, come dicevamo, il tag rel=canonical facciamo capire ai motori di ricerca che il contenuto è già esistente all’interno del negozio virtuale e quindi non va penalizzata la pagina duplicata.

Al contrario se importiamo una lista di prodotti forniti dal produttore uguale a tante altre liste di prodotti già presenti su altri ecommerce il nostro sito di vendita online sarà certamente penalizzato per contenuto duplicato.

2. I titoli non accattivanti

Un altro errore che bisogna non commettere quando si utilizza PrestaShop per l’e-commerce è quello di non preoccuparsi di scrivere titoli accattivanti. Il titolo è infatti molto importante, perché riflette il contenuto della pagina e può catturare l’attenzione degli utenti. In genere è il primo elemento che l’utente di un e-commerce legge.

Inoltre è fondamentale comporre dei titoli, rispettando sempre le regole della SEO. Si possono per esempio includere le keyword più importanti (ad esempio brand e modello del prodotto), per comunicare qual è il prodotto in vendita ai motori di ricerca.

3. Basta creare un e-commerce per vendere

È sufficiente credere che basti aprire un e-commerce per vendere? È questa la domanda che molti nostri clienti si pongono e che sta alla base anche di alcuni errori che si possono commettere quando si decide di aprire un negozio online. La semplice apertura di un e-commerce, anche con PrestaShop, non garantisce affatto il successo.

È infatti importante intercettare il target giusto di utenti, accompagnarli nelle loro scelte e fidelizzarli. Servono molta cura e molta dedizione, per raggiungere i primi risultati significativi e mantenerli nel tempo, oltre ad avere la possibilità di crescere.

Ecco perché nel nostro team sono presenti oltre che agli sviluppatori PrestaShop, anche SEO specialist che si occupano di far dialogare correttamente lo store con i motori di ricerca, esperti di digital marketing, Social Media Manager e link builder specialist per tutti coloro che hanno necessità di creare campagne di brand promotion e digital PR.

4. Non fare social media marketing

Uno degli errori più comuni che si possono commettere nel realizzare un e-commerce è quello di non collegarlo con le pagine più appropriate dei social network, come Facebook e soprattutto Instagram, che più di tutti si presta per il suo formato visual ad essere collegato con un negozio online.

I social hanno molte potenzialità, perché possono essere intesi anche come una vetrina, nella quale si possono pubblicare immagini e prodotti e si può provare a creare una community di fidelizzati.

Inoltre pianificando una strategia di digital marketing corretta è possibile fare lead generation andando ad acquisire nuovi clienti grazie ai funnel di vendita sfruttando le migliori tecniche di retargeting e remarketing.

5. L'ottimizzazione per il mobile

Bisogna rendersi conto del fatto che molte ricerche sul web vengono ormai sempre più realizzate dagli utenti della rete tramite i dispositivi mobili, come smartphone e tablet. Gli smartphone soprattutto sono diventati uno strumento indispensabile, che può essere utilizzato in qualsiasi momento e in qualunque situazione.

È dunque importante che un e-commerce che voglia avere successo sia ottimizzato assolutamente per i dispositivi mobili come smartphone e tablet, perché solo così si riesce ad instaurare una comunicazione più efficace e corretta con un’ampia fascia di utenti della rete.

Pensiamo a quanto possa essere utile da questo punto di vista una navigazione mobile version  semplice, intuitiva e che garantisca una certa velocità, da utilizzare come alternativa alla tradizionale versione per il desktop del PC.

INDICE